Acconsento al trattamento dei dati (vedi informativa)*

* Campi obbligatori

Fonoassorbenza

Quando si parla di protezione dai rumori si citano spesso le proprietà fonoisolanti o fonoassorbenti di alcuni materiali. In realtà isolamento acustico e la fonoassorbenza sono due caratteristiche differenti legate all’acustica, la prima si riferisce all'isolamento di un involucro edilizio per evitare il passaggio di rumori tra un ambiente e l'esterno, mentre la seconda è legata al comfort acustico interno degli ambienti.
Noi ci occupiamo di interni e quindi prevalentemente di FONOASSORBENZA cioè quella capacità di alcuni materiali di assorbire il rumore evitando la riflessione e quindi il fenomeno del riverbero acustico negli ambienti interni.
 
Negli ambienti chiusi, il rumore complessivo che si percepisce è incrementato dalle riflessioni prodotte dalle pareti, soprattutto se queste sono costituite da materiali lisci e compatti che “riflettono” il suono. La quantità di riverbero (generalmente espresso con il valore di T60 che rappresenta il tempo in secondi che impiega un suono campione a ridursi di 60 dB) non è determinato esclusivamente dalle caratteristiche delle superfici che delimitano gli spazi, ma è anche correlato alle dimensioni, alla forma ed alla altezza dei locali.
Con l'utilizzo di pannelli fonoassorbenti si può trasformare queste superfici riflettenti in superfici acusticamente assorbenti. I pannelli fonoassorbenti sono realizzati di norma in materiali a consistenza spugnosa o comunque con bassa densità oppure in materiali compatti (legno, metallo, materiali plastici, etc.), ma con fori o fessure. I pannelli fonoassorbenti sono in grado di assorbire gran parte dell’energia sonora incidente su di essi riflettendone solo una minima quantità. Il coefficiente di assorbimento e quindi il livello fonoassorbente di un pannello, è variabile, e dipende dal tipo di materiale utilizzato, dalla sua stratificazione, dal suo spessore, dalla natura chimica, dalla porosità e densità, dalla rigidità e dalla forma dei componenti.

I materiali fonoassorbenti più diffusi sono quelli porosi, infatti proprio la porosità è uno dei parametri che ne determinano l’efficacia. I pannelli realizzati con materiali porosi sono però adatti ad assorbire le alte e medie frequenze, mentre per quelle basse bisognerà utilizzare altri tipi di pannelli. Attenzione è molto importante anche la superficie dei materiali perchè le vernici modificano le proprietà fonoassorbenti, soprattutto quando ne vanno a occludere i pori, per cui lo stesso materiale, una volta verniciato, potrebbe avere una flessione delle performance rispetto allo stato grezzo.

Nella maggior parte dei nostri progetti, trattandosi di ambienti di lavoro o di spazi pubblici, ci troviamo a dover risolvere questi problemi di comfort acustico e di fornoassorbenza. Per questo abbiamo creato una divisione specifica all'interno del nostro sito dove potrete trovare tutti i prodotti e le novità del mercato, tutte le informazioni per individuare la soluzione giusta per voi. 

 
Condividi su: facebook share twitter share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner
mastruzzi.it